Associazione Psicoanalitica - Psicologia della Rappresentazione

 

 

 

 

Laboratorio condotto da Sebastiano A. Tilli


Il laboratorio suggerisce, di anno in anno, percorsi di “lettura” di aspetti dell’espressione umana, dalla letteratura alla vita quotidiana, dalla rappresentazione artistica e cinematografica alle rappresentazioni oniriche, ripassando in un avanti e indietro per gli enigmatici, talvolta bizzarri, e persino creativi accomodamenti del sintomo, in particolare in rapporto alle forme che il disagio assume nella nostra epoca.


Una lettura “tra le righe”, e non di rado oltre le righe, che si rende possibile grazie alla sensibilità di un ascolto nutrito dall’esperienza della psicoanalisi.


Ciò equivale ad una pratica, un affinamento verso il recupero del desiderio, indissociabile dall’esperienza dell’inconscio.


Il Laboratorio nasce nel luglio del 2006, come sviluppo del seminario permanente “Introduzione alla psicoanalisi”, attivo in Gradiva fino dal 1985. Si articola in una formula originale che coniuga insegnamento e formazione personale, ogni anno a partire da un tema cornice.


Il Laboratorio di Lettura e Pratica è anche una delle strutture formative di Gradiva per i tirocinanti laureati in psicologia presso alcune Università e per gli specializzandi di Scuole di formazione in psicoterapia, ma per lo stile di lavoro partecipativo e in divenire è frequentabile da chiunque vi sia interessato. Dal 2008 al 2011 è stato anche uno dei percorsi del Progetto Formativo Gradiva.

 

 


Per informazioni e iscrizioni:


info@istituto gradiva.it
sebastianotilli@istituto gradiva.it
Tel. 055 210691