Associazione Psicoanalitica - Psicologia della Rappresentazione

Modello di Progetto di Tirocinio

tocco
Area di tirocinio: clinica

Obiettivo principale del tirocinio: sviluppare le competenze professionali di base necessarie per effettuare interventi di “[…] prevenzione […], diagnosi, […] abilitazione, […] sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità” (L. 56/89)

AREA DI INTERVENTO del progetto di tirocinio:

Psicologia Clinica

 

OBIETTIVI FORMATIVI (INTERMEDI E FINALI) PREVISTI DAL PROGETTO DI TIROCINIO (cosa il tirocinante apprenderà durante il semestre di tirocinio svolto nella struttura):

Conoscenza delle strutture e dei percorsi d’attuazione delle attività istituzionali. 
Sensibilizzazione e apprendimento di strumenti di affinamento psicologico al rapporto clinico e alla lettura psicodinamica di situazioni gruppali e culturali.
Apprendimento di questioni cliniche attinenti alla psicodiagnosi in area psicodinamica-psicoanalitica e psicosomatica.

 

COMPETENZE PROFESSIONALI (che il tirocinante dovrebbe aver acquisito al termine dell’esperienza):

Capacità di lettura psicodinamica di particolari situazioni attinenti alla clinica (individuale e/o di gruppo): anche tramite simulate psicodrammatiche a scopo didattico e metodo della sabbiera (sand play).
Orientamento nel rapporto clinico in particolare in riferimento alla problematica transfert e contro-transfert.

 

PRINCIPALI ATTIVITA’ (assegnate ai tirocinanti):

Gruppi (laboratori) di lavoro orientati sulla clinica e relativa esplorazione teorico-critica.
Sabbiera.
Simulate psicodrammatiche.
Film.
Lettura e ricerca.

 

METODI, TECNICHE E STRUMENTI UTILIZZATI (per il raggiungimento degli obiettivi di cui sopra):

Osservazione partecipata, lettura dei contesti transferali e contro-transferali, diagnosi psicodinamica, strumenti proiettivi (sabbiera e simulate).

 

STRUMENTI E MATERIALI DI TIPO PSICOLOGICO (che si prevede di conoscere e utilizzare):

Alcuni criteri teorico-critici per la diagnosi psicodinamica (inclusi testi). Simulate e sabbiera come strumenti di approccio “rappresentazionale”.

 

FASI E TEMPI PREVISTI PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA’:

Media di 20 o più ore settimanali distribuite nelle varie attività che si ripetono settimanalmente o raggruppate in periodi.

 

TEMPI E MODALITA’ DI VERIFICA IN ITINERE DELL’ESPERIENZA:

Verifiche quindicinali con il Tutor e mensili con il Responsabile.
Esposizione di eventuali problemi e ri-orientamento del percorso del tirocinante.
Si valuta l’apprendimento nel corso dell’esperienza.

 

MODALITA’ DI VERIFICA FINALE (dell’apprendimento, dell’acquisizione di tecniche e di competenze, di valutazione complessiva dell’esperienza):

Le acquisizioni vengono confrontate in itinere, ma è prevista la stesura di una relazione finale, su temi concordati col Tutor, per l’accertamento del livello di formazione maturata.