Sebastiano Tilli

Sebastiano Tilli

Psicoanalista, specialista in psicoterapia, membro fondatore e attuale presidente di Gradiva, ha tenuto cattedre di psicologia e svolto ricerca nell’Università di Firenze.Attualmente è docente della Scuola di formazione in psicoterapia ad orientamento psicoanalitico “Esculapio” di Napoli. Dopo un quadriennio di formazione in Ospedale Psichiatrico, come psicologo volontario, ha iniziato l’attività clinica dal 1974. Presente anche nel sociale, con seminari, corsi didattici e formativi, presso enti pubblici e privati, ha diretto per le ETS di Pisa la Collana Rappresentazioni – Studi Psicoanalitici.A seguito della elaborazione critica dei propri percorsi formativi in diverse aree (umanistico-esistenziale, junghiana e freudiana) si è dedicato alla ricerca e all’insegnamento, in Gradiva, di una prospettica critica e trasversale in rapporto ai fondamenti del pensiero psicoanalitico.Autore di libri, saggi e articoli in psicologia dinamica e psicoanalisi, vive e lavora a Firenze e Marina di Pietrasanta.
Sebastiano Tilli

Sebastiano Tilli

Psicoanalista, specialista in psicoterapia, membro fondatore e attuale presidente di Gradiva, ha tenuto cattedre di psicologia e svolto ricerca nell’Università di Firenze.Attualmente è docente della Scuola di formazione in psicoterapia ad orientamento psicoanalitico “Esculapio” di Napoli. Dopo un quadriennio di formazione in Ospedale Psichiatrico, come psicologo volontario, ha iniziato l’attività clinica dal 1974. Presente anche nel sociale, con seminari, corsi didattici e formativi, presso enti pubblici e privati, ha diretto per le ETS di Pisa la Collana Rappresentazioni – Studi Psicoanalitici.A seguito della elaborazione critica dei propri percorsi formativi in diverse aree (umanistico-esistenziale, junghiana e freudiana) si è dedicato alla ricerca e all’insegnamento, in Gradiva, di una prospettica critica e trasversale in rapporto ai fondamenti del pensiero psicoanalitico.Autore di libri, saggi e articoli in psicologia dinamica e psicoanalisi, vive e lavora a Firenze e Marina di Pietrasanta.

Dall'autore

Articolo

È ancora possibile pensare?

Osservazioni sul regime perverso della dipendenza Siamo tutt’ora nell’ambito di un mito pandemico (Baricco). Nel mito i soggetti non pensano (pensiero critico), fluttuano inconsistenti in

Articolo

Ripensare la cura

Da tempo si è diffuso un criterio di cura per lo più ricalcato su una semplificazione del modellodella terapia medica: rimuovere il “male”, restituire allo

Grazie per esserti iscritto alla newsletter!

Riceverai aggiornamenti sulle nostre pubblicazioni, sui prossimi eventi e tanto altro!